Vuoi aggiungere l'icona al tuo desktop ?

search

Proteggi la tua famiglia dai furti in casa

Condividi questo artiolo:

Nel compiere un furto, i ladri agiscono in maniera differente a seconda dell’abitazione: puoi difendere la tua famiglia con la tecnologia e gli istituti di vigilanza.

 

  1. Quando e come avvengono i furti in casa?

 

Secondo le ultime indagini ISTAT, il 33% dei furti con scasso nelle abitazioni avviene di giorno, principalmente dalle 18.00 alle 24.00 e il 26,5% di notte. Secondo lo stesso rapporto le aree più colpite sarebbero quelle metropolitane.

 

Esistono situazioni e metodi che i ladri utilizzano per i furti più di altri e che sono un buon punto di partenza per identificare le contromisure da adottare per difendersi.

 

Nello specifico:

  • scasso di porte e finestre: è la tecnica che riguarda la maggior parte dei casi di furto;
  • uso di chiavi trovate o sottratte con l’inganno: un’evenienza meno frequente ma dalla quale comunque è importante difendersi;
  • home jacking: il ladro era già in casa o è stato lasciato entrare.

 

  1. Dove avvengono i furti con scasso: la tua casa è in pericolo?

 

Circa il 39% degli italiani che hanno subito un furto con scasso, risiede nei grandi comuni con più di 50.000 abitanti: le zone più a rischio risultano essere il centro ed il nord Italia.

Di questi, più del 59% appartiene ad una classe sociale media.

 

I ladri preferiscono agire in zone dove c’è poco passaggio così da avere minori probabilità di esser visti da eventuali passanti. Per questo motivo, è importante difendersi e proteggere bene le abitazioni che sono situate in zone isolate.

 

  1. Cosa rubano i ladri in casa? 

I beni che i ladri rubano hanno delle caratteristiche in comune. Devono essere:

  • di valore: in quanto i ladri tendono a rubare beni con il valore più alto poiché devono rivenderli;
  • occultabili: la refurtiva deve essere facilmente nascosta in tasca o in borsa;
  • smerciabili: gli oggetti rubati dovranno essere facilmente rivendibili ai ricettatori;
  • trasportabili: gli oggetti sottratti dovranno essere trasportati via senza dare troppo nell’occhio.

Gli oggetti saccheggiati più comunemente dai ladri sono:  tablet, cellulari,  gioielli, vestiti firmati e soprattutto il denaro contante, che è sempre buona norma non tenere in casa per difendersi dai tentativi di scasso.

 

  1. Come agiscono i ladri in base alla tipologia di casa

 

I ladri usano differenti metodi di scasso a seconda del tipo di abitazione. Conoscerli è utile a comprendere meglio come difendersi:



  • Appartamento al piano terra/ primo piano: gran parte dei furti viene consumato in appartamenti al piano terra/primo piano. I punti più sensibili di un appartamento al piano sono sicuramente porte, finestre e balconi (soprattutto in presenza di tettoie o grondaie)
  • Appartamento ai piani:  i ladri moderni non disdegnano affatto le abitazioni su piani superiori sfruttando la facilità di accesso all’intero condominio; si tratta del fenomeno dei cosiddetti ladri “acrobati” o “scalatori”. Approfittano delle finestre lasciate aperte e con l’impiego di sbarre uncinate e ganci, si addentrano nell’appartamento e da lì si dirigono verso gli altri nuclei abitativi del palazzo
  • Casa isolata: scegliere di vivere in una villa più isolata rispetto al caotico centro abitato è il sogno di tanti, ma questo vuol dire maggior rischio di scasso da parte di ladri e malintenzionati. Le villette hanno maggiori punti vulnerabili e vie d’accesso, in particolare balconi, giardino e piscine e diventano un bersaglio allettante per i ladri, da cui è più difficile difendersi.

 

  1. Sicurezza di porte e finestre: perchè è importante?

 

C’è un elemento legato alla sicurezza domestica che accomuna qualsiasi tipo di abitazione e contesto ambientale: la scelta di porte e finestre antieffrazione è fondamentale per difendersi dai furti con scasso.

Difatti i tentativi di furto hanno quasi sempre inizio dagli infissi: ad essere maggiormente prese di mira dai ladri per entrare in casa sono proprio porte e finestre. Se hanno un aspetto datato, poco solido o malandato, possono essere facilmente notate dai ladri, che individuano facilmente potenziali falle nella sicurezza di una casa, e saranno più propensi a effettuare un tentativo di scasso se noteranno serramenti vecchi o poco curati.

 

  1. Difendi la tua casa dai furti con la tecnologia e gli istituti di vigilanza

 

I migliori alleati per difendersi dai furti con scasso sono la tecnologia ed i servizi offerti dagli istituti di vigilanza.

 

I dispositivi dedicati sono:

  • telecamere di videosorveglianza
  • sensori di movimento
  • centrali di allarme

 

Gli istituti di vigilanza offrono servizi di vario tipo a seconda del contratto:

  • se il servizio è connesso ad un allarme, allo scattare dello stesso effettuano un pronto intervento tramite una guardia giurata e contattano le forze dell’ordine 
  • se non c’è collegamento a dispositivi effettuano un passaggio visivo nelle ore notturne, con scopo di sorveglianza.

 

É anche possibile gestire contemporaneamente l’apparecchiatura ed i servizi offerti dalla vigilanza attraverso dispositivi domotici come Securho.

 

  1. Evita i comportamenti che facilitano i ladri nei furti in casa

 

È possibile adottare diverse contromisure di sicurezza per difendersi dai furti con scasso: vediamo insieme alcuni consigli utili per proteggersi dai ladri:

  • non scrivere nome e cognome sul citofono ma preferire solo il cognome, per evitare di dare indicazione ai ladri sul numero di inquilini;
  • non anticipare le eventuali partenze sui social network ed evitare il caricamento di foto in tempo reale, soprattutto se i profili social sono visibili a tutti;
  • svuotare spesso la cassetta della posta o farla ritirare da un vicino: se dovesse accumularsi segnalerebbe al ladro che in casa non c’è nessuno;
  • non spegnere tutte le luci quando si esce, ma lasciarne sempre almeno una accesa;
  • non dimenticare di chiudere il portone d'accesso al palazzo;
  • non aprire il portone o il cancello automatico senza sapere chi ha suonato
  • evitate di attaccare al portachiavi targhette con nome ed indirizzo; 
  • non lasciare mai la chiave sotto allo zerbino o in altri posti facilmente intuibili;
  • non lasciare oggetti preziosi, portafogli, chiavi, in mostra all’ingresso dell’abitazione;
  • non informare nessuno sul tipo di dispositivi di sicurezza di cui è dotata l’abitazione;
  • non postare sui social network foto che riproducono l’interno dell’abitazione o particolari (quadri,oggetti di valore) che la rendano un obiettivo appetibile.

 

  1. Tutelati con un’assicurazione in caso di furti in casa


Un buon mezzo per difendersi dai furti con scasso è la stipula di una polizza assicurativa che comprenda la garanzia accessoria furto. La polizza ti tutela nel caso in cui i ladri dovessero entrare nell’abitazione di tua proprietà o nella quale sei in affitto. La garanzia risponde per tutti i beni sottratti o danneggiati dai ladri, ad eccezione di alcuni, tra i quali gioielli, quadri, tappeti, servizi di argenteria e impianti fotovoltaici. Il risarcimento è proporzionato ai limiti assicurativi concordati nel contratto e permette di difendersi anche dai furti con scasso avvenuti negli appartamenti di villeggiatura, se specificato nella clausola.

potrebbe anche interessarti

Il nostro magazine

Sicurezza casa

06/07/2021

Per aumentare la sicurezza della casa è necessario conoscere dove agiscono i ladri, come avvengono i furti e scegliere il sistema di allarme adatto al tipo di abit...

Il nostro magazine

Furti in casa e legittima difesa: cosa dice la legge

21/06/2021

La legittima difesa è un argomento molto discusso nell’ambito del diritto penale. Il problema sollevato è sempre lo stesso: se qualcuno entra in cas...

gli articoli più letti

Risparmia tempo

Poche domande e tante risposte. Compila questo form e un nostro consulente ti risponderà in brevissimo tempo.

Premendo il pulsante, accetti la nostra politica di privacy